Pubblicati da DanieleSiro

,

I Sentori Olfattivi nei Principali Vitigni

L’esame olfattivo, in una degustazione, è sempre la fase più affascinante. E’ normale rimanere colpiti quando un naso esperto riconosce ed elenca i sentori olfattivi percepiti in un calice di vino. Come ha fatto a riconoscerli? Sarò mai bravo quanto lui? Sono le domande che tutti ci siamo fatti. Beh, bisogna sforzarsi di fare pratica […]

,

Dove si trovano i Vigneti?

La pianta di vite non è molto esigente, possiede lunghe radici e, quindi, non necessita di grandi quantità d’acqua. Per questo motivo, una vigna può essere presente in tutte le latitudini del pianeta. All’equatore, però, la pianta non avrebbe un ciclo di riposo perché verrebbe sempre spinta dal clima a produrre frutti. Qui si possono […]

,

L’uomo ed il Vino: due compagni di un cammino lungo 6000 anni.

La storia della pianta di Vite affonda le proprie radici nei più antichi periodi conosciuti dall’uomo. Nella sua iniziale e comune forma di “Vitis Selvatica”, la vite,  apparve inizialmente nel sud-est asiatico, proliferando,  poi, nelle varie ere geologiche fino ad espandersi in tutto il mondo. La pianta sopravvisse alle glaciazioni, sfruttando il clima mite presente […]

,

Il Ciclo della Vite

Una volta piantate le barbatelle in vigna, le piante non saranno produttive per i primi 3 anni. I frutti e la produzione di vino, infatti, la si potrà avere tra i 5 e i 25 anni di età della stessa pianta. Ovviamente, la quantità dei grappoli d’uva dipende dalla specie della pianta, dal tipo di […]

,

Il Vino e Noè

Nella Genesi è raccontata una delle prime relazioni tra uomo e vino. Terminato il diluvio universale, Noè piantò la vite sulle pendici del monte Ararat e, nel periodo successivo, produsse del vino usando i frutti della pianta dal lui coltivata. Oggi come allora, si sa, che un consumo esagerato di vino porta allo stato di […]

,

Il Vino nell’Antica Roma

Il vino “antico” era simile ad una melassa, ricavata da una spremitura sbrigativa degli acini dell’uva, senza eliminare i vinaccioli (semi del frutto), le bucce  e con qualche raspo rimasto nel mezzo… Il succo veniva naturalmente fermentato in grossi “dolia” sotterrati con la sola apertura che fuoriusciva dal suolo. Perché i dolia erano sotterrati? Per […]

,

Il Vino e Michelangelo Buonarroti

Narra una leggenda che, all’inizio del 1500 (1508), Papa Giulio II della Rovere, incaricò Michelangelo Buonarroti del il rifacimento della volta della Cappella Sistina. Senza esserne completamente convinto, l’artista rinascimentale, iniziò la colossale opera raffigurando i dodici Apostoli. Ma il Vino entra, ancora, nella storia dell’uomo…L’abitudine del Buonarroti era quella di recarsi nelle osterie per […]